Attività di primavera

Mese di marzo molto intenso per i NONNI 2.0.

Alla preparazione dell’incontro del prossimo 1 aprile con S.E. il Cardinale Scola, che ci ha intensamente occupato e al quale non dovrà mancare assolutamente la presenza di buona parte degli associati (tassativa per quelli di Milano e località viciniori) abbiamo sommato tre altri eventi di minor impatto “mediatico”, ma altrettanto interessanti e carichi di potenzialità di allargamento numerico e qualitativo della nostra Associazione.

Il 17 marzo l’incontro con il gruppo del Direttivo di Lione de “L’ecole des grands parents”, associazione francese operante su tutto il relativo territorio nazionale che ha come oggetto sociale di “rispondere ai bisogni d’ordine personale, famigliare e sociale della generazione dei nonni”. Con un ventaglio di iniziative in parte molto simili alle nostre (incontri pubblici sul tema della nonnità, nella famiglia, delle relative problematiche educative, ecc.) e redazione periodica di articoli e news letter sugli stessi temi, loro aggiungono una serie di attività di supporto alla “vita da nonno” avendo creato una rete di counseling legale, psicologico e di mediazione famigliare, oltre ad attività più “ludiche” e cultural/turistiche.

Molti gli spunti di novità che vi abbiamo colto e che dopo attenta valutazione e analisi, soprattutto quanto a energie da impiegare, potremmo anche importare.

Ci siamo con loro resi inoltre conto della necessità di mantenere e anzi allargare ad altre associazioni di altri paesi europei, simili alle nostre specificamente “tagliate” sulla figura dei nonni, questo scambio di informazioni e confronto di risultati per meglio aiutarci a continuamente migliorarne gli esiti.

Il 19 marzo, siamo invece stati a Torino su invito dell’amico Nicola Coccia nostro associato della prima ora, che ha raccolto un gruppo di amici in piccola parte già dei nostri, con l’intento di allargare la rete torinese facendo crescere un gruppo Nonni 2.0 locale. Operazione questa indispensabile per rendere più solida la nostra base e struttura.

Con l’occasione i nostri Alberto Contri, Presidente di Pubblicità e Progresso, nonché Professore di comunicazione alla IULM e Robi Ronza Giornalista, hanno tenuto due interessanti interventi trattando temi da sempre alla nostra attenzione.

Il primo partendo da un’analisi del fenomeno dilagante dell’utilizzo di connessioni alla rete internet e di comunicazione interpersonale, ne ha tracciato le caratteristiche obiettivamente positive di strumenti di diffusione di conoscenze, ma ne ha anche sottolineato la pericolosità di un loro uso sconsiderato specie per i più giovani, sia per mancanza di capacità di filtro e valutazione delle informazioni raccolte, sia per il danno fisico che il loro strauso può comportare.

Robi Ronza ha invece focalizzato il suo speech sulla famiglia come indispensabile risorsa per l’uscita della crisi e di come invece la stessa sia totalmente ignorata dalla politica e addirittura mal considerata dall’onda del “politicamente corretto” che prevale nel mondo dell’informazione corrente.

Prossimamente verrà riportata sul sito la trascrizione delle due relazioni.

L’interesse mostrato dagli ascoltatori ai quali abbiamo provveduto anche a chiarire meglio scopi, iniziative e caratteristiche della nostra Associazione, possa convincere altri ad associarsi.

Pierluigi Ramorino