A Bruxelles il Parlamento Europeo, in data 21 gennaio 2021, ha adottato una risoluzione in merito alla “Strategia Europea per l’Eguaglianza di Genere” che al paragrafo 32:

“Riconosce che lo sfruttamento sessuale a fini di maternità surrogata e riproduttiva o scopi quali matrimoni forzati, prostituzione e pornografia è inaccettabile e una violazione della dignità umana e dei diritti umani”.

Sebbene la risoluzione includa molti elementi problematici (promozione dell'”aborto legale”, “salute e diritti sessuali e riproduttivi”, “diritti LGBTIQ +”, “diritti transgender”, ecc.), È la prima volta dal 2015 che il Parlamento europeo menziona e condanna la maternità surrogata in una risoluzione.

Una risoluzione del Parlamento europeo non è giuridicamente vincolante; tuttavia esprime la posizione ufficiale del Parlamento europeo, in quel caso la condanna della maternità surrogata come violazione dei diritti umani. Per prendere visione del testo della intera risoluzione: 

Documento del Parlamento Europeo

Condividi: