Incontro di primavera 2019

Giornata attiva e con una bella platea di amici che hanno ascoltato con attenzione e partecipazione le testimonianze di Giancarlo Ricci, Nicola Natale e Robi Ronza che ci hanno fatto rivivere con vivezza e incisività le loro esperienze dalle quali è ben trasparso quanto di violento può scatenare il serpentone del “pensiero dominante”.

Francesco Botturi ne ha poi fatto un’attenta analisi che ci ha riportato all’intesa di lanciare in grande un “manifesto” su questo tema da presentare in autunno al pubblico di nostri figli e nipoti con azioni di comunicazione efficace, per invitarli a mantenere alta a loro attenzione, onde evitare il lento, ma progressivo assottigliamento del grado delle libertà fondamentali di pensiero, parola ed espressione.

Nel pomeriggio, dopo l’Assemblea annuale durante la quale è emersa la necessità di aumentare il nostro volano economico per ulteriormente potenziare le nostre capacità organizzative, si sono raccolti spunti interessanti su cui basare la prossima programmazione: l’attenzione maggiore si è concentrata sull’eutanasia. I fatti di cronaca recenti, i commenti sulla stampa e soprattutto le iniziative legislative uscite in alcuni Paesi del nord Europa ne fanno una questione sulla quale la nostra Associazione deve far sentire la sua voce dissidente prima che il Parlamento italiano sollecitato dalla Corte Costituzionale inizi ad affrontare il processo legislativo al riguardo.

Già ci stiamo muovendo e possiamo annunciarvi che la “stagione” 2019/20120 si aprirà il 12 maggio con un Convegno su questo tema. Dettagli su relatori e dettagli logistici saranno oggetto di prossime comunicazioni. Segnate in ogni caso questa data.