IL DIRITTO DI ESSERE UCCISI: LA MORTE DEL DIRITTO

La serata organizzata in accordo con il  Centro Francescano Culturale e artistico Rosetum, ESSERCI, Alleanza Cattolica, Centro studi Rosario Livatino e Movimento Cristiano Lavoratori, è stata un reale successo.
La qualità dei relatori ha infatti consentito al numerosissimo pubblico presente di rendersi ben consapevole dei vari aspetti di una problematica estremamente delicata che il provveLeggi di più…

Senato della Repubblica

UN’ALTRA VOLTA L’ASSOCIAZIONE NONNI2.0 IN SENATO A FAR ASCOLTARE LA NOSTRA VOCE

Il 14 giugno scorso, di fronte alla Commissione Igiene e Sanità del Senato è avvenuta l’audizione del prof. Paolo De Carli in rappresentanza della nostra Associazione per raccoglierne il parere  sul DDL sul “Fine Vita”. La Commissione era presieduta dal Vicepresidente Sen. Maurizio Romani. La Commissione ha ascoltato l’intervento del prof. De Carli durato circa venti minuti. Il PresidentLeggi di più…

Allungamento della vita

NOI E IL FINE VITA

Abbiamo ritenuto di inviare ai senatori amici e alla stampa la lettera che qui sotto riportiamo, sicuri di aver saputo interpretare il pensiero e le convinzioni di tutti i nostri associati e di chi regolarmente ci segue.
Viviamo in una società sempre più ossessionata dalla pretesa di regolare tutti i desideri individuali con la legge, delegando allo Stato il compito di regolare anche materie neiLeggi di più…

DJ Fabio

UOMO PADRONE DI SÉ?

Incontro pubblico del 9 marzo sul fine vita Roberto Colombo sacerdote e docente alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica di Roma, nonché responsabile del Centro per lo studio delle Malattie Ereditarie Rare all’Ospedale Niguarda di Milano, ha analizzato con profusione di dati statistici e visualizzazioni grafiche e chiarendoci termini, condizioni e modalità, le variatissiLeggi di più…

Articoli sui giornali

LE NOTIZIE STRARIPANO LA CONFUSIONE AVANZA LE INCERTEZZE MINANO

E’ sempre più  frastornante assistere al quotidiano bombardamento di notizie su fatti dolorosi, usati di proposito come razzi incendiari per accecare, scompigliare confondere le ragionevolezze, riempiendo le teste di  emozioni incontrollabili. Il caso del DJ Fabo ne è l’esempio più recente. Per riordinare le nostre idee abbiamo chiesto aiuto a un saggio e competente amico il Prof. DLeggi di più…